Novartis
Janssen Oncology
Oncologia Morabito
OncoHub

Radioterapia postoperatoria per il tumore del polmone non-a-piccole cellule: terapia protonica


Il caratteristico picco di Bragg della terapia protonica ( terapia a fascio protonico; PBT ) consente di risparmiare i tessuti normali al di là del volume del tumore consentendo la diminuzione delle tossicità associate alla radioterapia postoperatoria ( PORT ).

E' stata riportata la prima esperienza istituzionale con la terapia protonica per PORT in pazienti con tumore polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ) con valutazione delle tossicità e degli esiti precoci.

Sono stati identificati 61 pazienti trattati nel periodo 2011-2014 sottoposti a radioterapia postoperatoria per tumore NSCLC localmente avanzato per margini microscopici positivi e/o linfonodi positivi N2 ( fase III ), con 27 pazienti che hanno ricevuto terapia protonica e 34 che hanno ricevuto radioterapia a intensità modulata ( IMRT ).

Il tempo di follow-up mediano è stato di 23.1 mesi per la terapia protonica e 27.9 mesi per radioterapia a intensità modulata.

La dose mediana di radiazioni è stata di 50.4 Gy per la terapia protonica e 54 Gy per radioterapia a intensità modulata.

L'esofagite da radiazioni di grado 3 è stata osservata in 1 e in 4 pazienti, rispettivamente, nei gruppi PBT e IMRT.
La polmonite da radiazioni di grado 3 è stata osservata in 1 paziente in ciascuna coorte.

L'analisi dosimetrica ha evidenziato una significativa diminuzione della dose polmonare V5 e della dose polmonare media ( P=0.001 e P=0.045 ).

La sopravvivenza complessiva mediana a un anno e la sopravvivenza libera da recidive a livello locale sono state 85.2% e 82.4% ( P=0.648 ) e 92.3% e 93.3% ( P=0.816 ) per le coorti terapia protonica e radioterapia a intensità modulata, rispettivamente.

In conclusione, la terapia protonica postoperatoria nel tumore NSCLC è ben tollerata e ha risultati di breve durata eccellenti rispetto alla radioterapia a intensità modulata
È necessario un follow-up più lungo per determinare se la terapia protonica apporti un miglioramento significativo rispetto alla radioterapia a intensità modulata nella radioterapia post-operatoria. ( Xagena )

Remick JS et al, Clin Lung Cancer 2017; 18: 364-371

Xagena_OncoPneumologia_2017



Indietro