BMS
Novartis
Lung Unit
XagenaNewsletter

Olaratumab con Paclitaxel e Carboplatino o Paclitaxel e Carboplatino da solo nel tumore polmonare non-a-piccole cellule avanzato non-trattato in precedenza


Nel cancro polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ), il recettore del fattore di crescita derivato dalle piastrine ( PDGFR ) media l'angiogenesi, l'invasione tissutale e la pressione interstiziale tumorale.

Olaratumab ( Lartruvo ) è un anticorpo monoclonale completamente umano anti-PDGFR-alfa.

Uno studio di fase II ha valutato la sicurezza e l'efficacia di Olaratumab più Paclitaxel e Carboplatino ( P/C ) rispetto alla sola combinazione di Paclitaxel e Carboplatino per il tumore NSCLC avanzato non-trattato in precedenza.

I pazienti hanno ricevuto fino a sei cicli di 21 giorni di Paclitaxel 200 mg/m2 e Carboplatino AUC 6 ( giorno 1 ) + o - Olaratumab 15 mg/kg ( giorni 1 e 8 ).

L'endpoint primario era la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ).

Olaratumab è stato somministrato continuativamente nel braccio Olaratumab più Paclitaxel e Carboplatino fino alla progressione della malattia.

I 131 pazienti sono stati trattati in 67 con Olaratumab più Paclitaxel e Carboplatino e 64 con la sola comninazione Paclitaxel e Carboplatino; il 74% aveva tumore NSCLC non-squamoso.

La sopravvivenza libera da progressione mediana è stata simile tra Olaratumab più Paclitaxel e Carboplatino e la sola combinazione Paclitaxel e Carboplatino ( 4.4 mesi ciascuno ) ( hazard ratio, HR=1.29, P=0.21 ).

La sopravvivenza globale ( OS ) mediana è risultatasimile tra Olaratumab più Paclitaxel e Carboplatino ( 11.8 mesi ) e la combinazione Paclitaxel e Carboplatino ( 11.5 mesi ) ( HR=1.04, P=0.87 ).

Entrambi i bracci di studio hanno mostrato profili di tossicità simili.

Tutti i casi valutabili erano negativi a PDGFR all'esame immunoistochimico.
L'espressione di PDGFR di stroma tumorale è stata valutata in 23/131 pazienti; di questi il 78% era positivo.

In conclusione, l'aggiunta di Olaratumab a Paclitaxel e Carboplatino non ha comportato un significativo prolungamento della sopravvivenza libera da progressione o della sopravvivenza globale nel tumore dle polmone non-a-piccole cellule avanzato.
Sono in corso studi su Olaratumab in altre popolazioni di pazienti con sarcoma dei tessuti molli, cancro del pancreas e tumori maligni pediatrici. ( Xagena )

Gerber DE et al, Lung Cancer 2017; 111: 108-115

Xagena_OncoPneumologia_2017



Indietro