Lung Unit
Tumore Uroteliale
OncoGinecologia
Tumore Ovaie

L'alta espressione di topoisomerasi-II predice esiti clinici favorevoli nei pazienti con tumori polmonari a piccole cellule recidivanti trattati con Amrubicina


La monoterapia con Amrubicina è una opzione terapeutica per i pazienti con tumori polmonari a piccole cellule recidivanti ( SCLC ).
La topoisomerasi-II ( Topo-I I), un bersaglio della Amrubicina, è stata segnalata come marcatore predittivo o prognostico di chemiosensibilità o esiti in pazienti con varie neoplasie.

È stato studiato il ruolo prognostico dell'espressione di Topo-II in pazienti con tumore SCLC recidivanti sottoposti a monoterapia con Amrubicina.

Sono stati arruolati nello studio 83 pazienti con tumore al polmone a piccole cellule recidivante che hanno ricevuto la monoterapia con Amrubicina tra il 2004 e il 2015, dopo la progressione oltre la chemioterapia di prima linea.
Sono stati raccolti retrospettivamente i dati dalle loro cartelle cliniche e sono stati valutati i livelli di espressione di Topo-II, mediante colorazione immunoistochimica di campioni di tumori di archivio ottenuti attraverso resezioni chirurgiche o biopsie.

La maggior parte dei pazienti arruolati erano uomini anziani ( 89% ), con un'età media di 70 anni; il 16% di questi pazienti ha mostrato sovraespressione di Topo-II.

Rispetto ai pazienti con recidive sensibili, quelli con recidive refrattarie hanno mostrato livelli di espressione di Topo-II significativamente più alti ( P=0.03 ).
I tassi di risposta globale nei pazienti con espressione di Topo-II alta e bassa sono stati rispettivamente pari a 38.5% e 25.7% ( P=0.34 ).

L'analisi multivariata ha confermato che i pazienti con un livello di espressione di Topo-II superiore avevano una sopravvivenza libera da progressione ( hazard ratio, HR=0.39; P minore di 0.01 ) e una sopravvivenza globale ( HR=0.48; P=0.04 ) significativamente più lunghe rispetto ai pazienti con un livello di espressione di Topo-II inferiore.

In conclusione, lo studio ha identificato l'espressione di Topo-II come un biomarcatore significativo per la previsione di esiti favorevoli in pazienti con carcinoma al polmone a piccole cellule recidivante sottoposti a trattamento con Amrubicina, un inibitore di Topo-II.
Pertanto, l'espressione Topo-II può essere un predittore promettente dell'efficacia di Amrubicina. ( Xagena )

Miura Y et al, Lung Cancer 2018; 115: 42-48

Xagena_OncoPneumologia_2018



Indietro