Novartis
OncoHub
Oncologia Morabito
Janssen Oncology

Il livello di IL-33 circolante è associato a progressione del cancro al polmone


L'interleuchina-33 ( IL-33 ) protegge dalle infezioni e infiammazioni; tuttavia, pochi studi hanno esaminato la rilevanza di IL-33 in pazienti affetti da cancro del polmone.
È stato valutato il rapporto tra livelli plasmatici di IL-33 con lo sviluppo e la progressione del tumore del polmone.

In totale sono stati arruolati 160 pazienti con carcinoma polmonare e 160 controlli con polmoni normali.

I livelli plasmatici di IL-33 sono stati misurati utilizzando un test ELISA sandwich specifico; questi livelli sono stati seguiti in 18 pazienti che hanno subito un intervento chirurgico e in 14 pazienti trattati con chemioterapia.

Le lesioni maligne e i tessuti polmonari normali provenienti da 10 pazienti affetti da cancro sono stati sottoposti a colorazione immunoistochimica per IL-33.

I livelli di IL-33 erano significativamente più bassi nei pazienti con cancro rispetto ai controlli normali ( 0.08 vs 0.38 ng/ml, P=0.005 ).

Tra i pazienti oncologici, IL-33 è diminuita in maniera fase-dipendente da 0.76 ng/ml nei soggetti in stadio I a 0.25 ng/ml in quelli in stadio II, 0.08 ng/ml nei pazienti in stadio III, e 0.08 ng/ml in quelli in stadio IV ( P=0.002 ).
I livelli erano più elevati nella fase I ( P=0.041 ) e nettamente inferiori nelle fasi III e IV rispetto ai controlli ( P=0.005 e P=0.001, rispettivamente ).

Un modello simile è stato osservato quando i livelli di IL-33 sono stati analizzati per stadio T; i livelli erano 0.39 ng/ml in T1/T2 vs 0.08 ng/ml in T3/T4 ( P=0.001 ).

Tuttavia, nessuna differenza è stata notata quando i livelli di fase N1 sono stati confrontati con i livelli di N2 e N3 ( P=0.058 ), o tra i livelli di fase M0 e M1 ( P=0.147 ).

I livelli di IL-33 sono progressivamente diminuiti dopo la resezione chirurgica delle lesioni maligne ( 1.075-0.756 ng/ml, P=0.006 ), ma sono rimasti invariati dopo la chemioterapia ( 0.705 vs 0.829 ng/ml, P=0.875 ).

Alla colorazione immunoistochimica, le cellule endoteliali bronchiali epiteliali e vascolari dei tessuti polmonari normali hanno espresso principalmente IL-33.

In conclusione, i livelli plasmatici di IL-33 sono inversamente associati con la progressione del tumore al polmone.
Le riduzioni osservate possono essere attribuite alla diminuzione del volume polmonare contenente epitelio bronchiale ed endotelio vascolare come fonti di IL-33. ( Xagena )

Kim MS et al, Lung Cancer 2015; 90: 346-351

Xagena_Pneumologia_2015



Indietro