Oncologia Morabito
Janssen Oncology
Novartis
OncoHub

Espressione della proteina PD-L1 come fattore prognostico nel carcinoma polmonare a cellule squamose


L’immunoterapia mirata al pathway PD-1 / PD-L1 è diventata uno standard di cura nella gestione del carcinoma polmonare.
L'espressione della proteina PD-L1 nel tumore del polmone dovrebbe essere un fattore prognostico o per predire la risposta agli anticorpi PD-1-bloccanti.

Tuttavia, l'associazione tra positività a PD-L1 e le caratteristiche clinico-patologiche ed esiti del paziente nel carcinoma polmonare a cellule squamose rimane poco chiara perché il valore di cut-off definitivo per l'espressione della proteina PD-L1 è ancora da stabilire.

L'espressione della proteina PD-L1 in 205 pazienti sottoposti a resezione chirurgica per tumore polmonare a cellule squamose, primario, è stata valutata mediante immunoistochimica con l'anticorpo clone SP142.

È stato generato un istogramma che mostra la percentuale di cellule di carcinoma PD-L1-positive, e sono stati impostati i valori di cut-off a 1%, 5%, 10% e 50%. Inoltre, è stata esaminata la capacità proliferativa di questi tumori utilizzando l’immunoistochimica Ki-67.

I campioni da 106 ( 51.7% ), 72 ( 35.1% ), 61 ( 29.7% ) e 37 ( 18.0% ) pazienti sono stati positivi per l'espressione di proteine PD-L1 a valori, rispettivamente, di cut-off di 1%, 5%, 10 % e 50%.

Il test esatto di Fisher ha dimostrato che, per quasi tutti i fattori, la positività a PD-L1 non è stata associata alle caratteristiche clinicopatologiche con uno qualsiasi dei quattro valori di cut-off.

L’analisi di sopravvivenza univariata e multivariata ha rivelato che i pazienti PD-L1-positivi hanno avuto una prognosi peggiore rispetto ai pazienti PD-L1-negativi solo al valore di cut-off di 1%.

L'indice di marcatura Ki-67 nei pazienti PD-L1-positivi è stato superiore a quello nei pazienti PD-L1-negativi.

In conclusione, l'espressione della proteina PD-L1 è stata associata a una prognosi infausta nei pazienti con tumore del polmone a cellule squamose.
Il valore di cut-off di 1% per PD-L1 potrebbe diventare un migliore indicatore predittivo rispetto agli altri valori di cut-off. ( Xagena )

Takada K et al, Lung Cancer 2017; 104: 7-15

Xagena_OncoPneumologia_2017



Indietro