OncoHub
Oncologia Morabito
Janssen Oncology
Novartis

Correlazione tra eventi avversi immuno-correlati ed efficacia nel cancro polmonare non-a-piccole cellule trattato con Nivolumab


I pazienti trattati con Nivolumab ( Opdivo ) manifestano eventi avversi correlati al sistema immunitario ( irAE ).
Per quanto riguarda i meccanismi degli inibitori del checkpoint immunitario, l'insorgenza di eventi avversi immuno-correlati può anche riflettere risposte antitumorali.

E' stata riportata la correlazione clinica tra eventi avversi immuno-correlati ed efficacia nei pazienti con tumore polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ) trattati con Nivolumab.

Tra il 2015 e il 2017, 38 pazienti con tumore NSCLC avanzato sono stati trattati in un unico Centro.
Tutti i pazienti sono stati arruolati in uno studio di coorte prospettico e osservazionale.

Gli eventi avversi immuno-correlati sono stati definiti in possesso di una potenziale base immunologica che richiedeva un monitoraggio più frequente e un potenziale intervento.

I pazienti sono stati divisi in due gruppi ( gruppo irAE o gruppo no-irAE ) e sono stati valutati il tasso di risposta obiettiva ( ORR ) e la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ).

L'età media dei pazienti era di 68.5 anni; il rapporto maschi / femmine era 28/10; i casi di carcinoma a cellule squamose / non-squamose erano 10/28; il performance status era 0-1/2/3, 7/26/5

Nella popolazione complessiva, il tasso di risposta obiettiva è stato del 23.7% e la sopravvivenza mediana libera da progressione è stata di 91 giorni.

Al momento del cutoff dei dati, sono stati osservati 14 eventi avversi immuno-correlati
L' evento avverso immuno-correlato più comune era la polmonite interstiziale ( n=5 ).
Altri eventi avversi immuno-correlati erano ipotiroidismo ( n=4 ), ipertiroidismo, ipopituitarismo, disfunzione epatica, rash e livelli elevati di ormone stimolante la tiroide ( n=1 ciascuno ).

I pazienti con eventi avversi immuno-correlati hanno presentato un tasso di risposta obiettiva significativamente più elevato rispetto ai pazienti senza eventi avversi immuno-correlati ( 63.6% vs 7.4%, P minore di 0.01 ).

Allo stesso modo, la sopravvivenza libera da progressione tra i pazienti irAE è risultata più lunga ( mediana: non-raggiunta ) rispetto ai pazienti senza irAE ( mediana 49 giorni; hazard ratio, HR 0.10; P minore di 0.001 )

L'analisi di riferimento dei pazienti che hanno raggiunto sopravvivenza senza progressione maggiore o uguale a 60 giorni ha dimostrato tendenze simili, ma ciò non è stato significativo ( HR=0.28, P=0.13 ).

In conclusione, c'è stata una correlazione tra eventi avversi immuno-correlati ed efficacia nei pazienti con tumore al polmone non-a-iccole cellule trattati con Nivolumab. ( Xagena2018 )

Sato K et al, Lung Cancer 2018; 115: 71-74

Xagena_OncoPneumologia_2018



Indietro