Controversies in Genitourinary Tumors 2018
Lung Unit
Tumore Vescica
Tumore rene

Carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ALK+ refrattario a Crizotinib: Brigatinib associato a lunga sopravvivenza libera da progressione e alto tasso di risposta obiettiva a livello del sistema nervoso centrale


Lo studio ALTA ha valutato due dosi dell'inibitore ALK Brigatinib dopo Crizotinib. Il tasso di risposta obiettiva complessiva ( ORR ) contiene dati su lesioni target sia del sistema nervoso centrale ( CNS ) che extra-CNS.

In ALTA, la stratificazione ha incluso la malattia di base del sistema nervoso centrale ( +/- ).
I pazienti sono stati randomizzati a Brigatinib 90 mg una volta al giorno ( braccio A ) o 180 mg una volta al giorno con un lead-in di 7 giorni a 90 mg ( braccio B ).
Per differenziare l’efficacia sul CNS ed extra-CNS, è stato confrontato l'ORR del CNS con l'ORR complessivo in base allo stato iniziale del CNS.

Sono stati randomizzati 222 pazienti ( n=112 braccio A, n=110 braccio B ); il 71% e il 67% presentava lesioni al sistema nervoso centrale al basale.
Su 247 e 204 lesioni target totali nei bracci A e B, 38 ( 15% ) e 32 ( 16% ), rispettivamente, erano nel sistema nervoso centrale; 28 pazienti ( 25% ) nel braccio A e 23 ( 21% ) nel braccio B avevano lesioni target del sistema nervoso centrale in numero maggiore o uguale a 1.

Il follow-up mediano è stato di 19.6 e 24.3 mesi.

Secondo la revisione indipendente, l'ORR del CNS nei pazienti con lesioni del CNS misurabili al basale ( n=26 braccio A, n=18 braccio B ) è stato del 50% e del 67%; nei pazienti con lesioni del SNC al basale ( n=81 braccio A, n=74, braccio B ), la sopravvivenza libera da progressione mediana intracranica ( iPFS ) è stata pari a 12.8 e 18.4 mesi.

Riduzioni della dose o interruzioni dovute a effetti avversi nel braccio A e B sono state rispettivamente del 7% e 29%, e del 4% e 11%.

In conclusione, con un follow-up di oltre 24 mesi, la dose raccomandata di 180 mg di Brigatinib con lead-in ha continuato a dimostrare lunga sopravvivenza senza progressione e sopravvivenza senza progressione intracranica e alto ORR del CNS.
Comparabili valori di ORR del CNS ( 67% ) e ORR complessivi nei pazienti con lesioni target del CNS al basale ( 61% ) o senza ( 55% ) supportano l'ampia attività di Brigatinib in tutto il corpo. ( Xagena )

Fonte: American Society of Clinical Oncology - ASCO Meeting, 2018

Xagena_OncoPneumologia_2018



Indietro