Novartis
Janssen Oncology
OncoHub
Oncologia Morabito

La downregulation di E-caderina indotta dalla terapia altera l'espressione di PD-L1 nelle cellule del tumore al polmone


L'immunoterapia mirata all'asse PD-1/PD-L1 è stata approvata per il trattamento di pazienti con cancro ai polmoni non-a-piccole cellule ( NSCLC ) in molti Paesi.
Tuttavia, l’attuale comprensione del ruolo delle immunoterapie sui pazienti con tumore NSCLC con mutazione del recettore del fattore di crescita epidermico ( EGFR ), in seguito all'acquisizione della resistenza agli inibitori della tirosin-chinasi di EGFR ( EGFR-TKI ), è ancora non ben definita.

In particolare, non è chiaro se ogni meccanismo di resistenza acquisito agli inibitori tirosinchinasi di EGFR alteri lo stato di espressione di PD-L1, che rappresenta un importante biomarcatore predittivo per gli agenti che hanno come obiettivo PD-1 / PD-L1.

Sono state esaminate le linee cellulari del cancro polmonare ( HCC827, HCC4006, PC9, H1975, H358, SW900 e H647 ) e le cellule figlie che hanno acquisito la resistenza a EGFR-TKI o a farmaci citotossici ( Cisplatino o Vinorelbina ).
L'espressione di PD-L1 è stata analizzata mediante immunoistochimica, immunoblotting e/o imaging a fluorescenza.

Sono state riscontrate correlazioni tra la downregulation di E-caderina indotta dalla terapia e la diminuita espressione di PD-L1 usando i dati delle linee cellulari e i dati pubblicati di microarray.

La downregulation di E-caderina mediata da ShRNA ( short/small hairpin RNA ) ha ridotto l’espressione di PD-L1 nelle cellule parentali, e la doppia colorazione immunofluorescente di E-caderina e PD-L1 ha indicato la co-localizzazione di entrambe le molecole.

È stata anche osservata una marcata downregulation di PD-L1 nelle cellule con downregulation di E-caderina dopo il trattamento cronico con Vinorelbina

Questi risultati indicano una correlazione tra downregulation di E-caderina indotta dalla terapia e la diminuzione dell’espressione di PD-L1, evidenziando l'importanza di una nuova biopsia dopo l'acquisizione di resistenza agli inibitori della tirosin-chinasi di EGFR, non solo per la valutazione dei meccanismi di resistenza ma anche per la determinazione dello stato di espressione di PD-L1. ( Xagena )

Suda K et al, Clin Lung Cancer 2017; 109: 1-8

Xagena_OncoPneumologia_2017



Indietro